PMI.it , ancora più forte il legame con le imprese

lunedì 28 novembre 2011

PMI.it si rinnova nella grafica e nei contenuti. Forte di una nuova piattaforma, il portale di Gruppo HTML completamente dedicato alla Piccola e Media Impresa, unico nel suo genere in Italia, si presenta con un layout grafico più intuitivo e una riorganizzazione editoriale ancor più funzionale alle esigenze degli utenti.

Oltre alla classica navigazione per sezioni e aree, la nuova struttura grafica permette di consultare il portale per parole chiave navigando per temi “caldi”. A livello di contenuti, il nuovo PMI.it vede la ripartizione in tre grandi macrosezioni - economia, impresa e tecnologia - a loro volta articolate in categorie, come Lavoro, Normativa e Prodotti e Servizi ICT,  per scendere a un livello di approfondimento tale da analizzare la vita delle Piccole e Medie Imprese da un punto di vista sia gestionale che di mercato. Novità anche per ciò che riguarda i formati editoriali: dai tutorial alle guide, PMI.it fornisce dei veri e propri evergreen sulle procedure che ogni azienda deve conoscere e fare proprie; i contenuti storici come le news e gli articoli si arricchiscono per numero di aggiornamenti, mentre il seguitissimo Blog e la sezione Download centrano ancora di più gli argomenti target del momento. Gli spazi pubblicitari, sapientemente armonizzati all’interno del nuovo layout, sono a cura di TAG Advertising.

“In 5 anni PMI.it si è guadagnato un posto di rilievo tra le fonti di informazioni on line per imprenditori e decision maker delle piccole e medie imprese” – dichiara Massimiliano Valente, Presidente di Gruppo HTML – “Complice la persistente fase di turbolenza economico-finanzaria, PMI.it è divenuto un punto di riferimento giornaliero irrinunciabile per chi fa impresa in questo Paese. All’area delle news abbiamo affiancato, fin da subito, una corposa libreria di approfondimenti, proprio per dare risposte puntuali a bisogni concreti delle aziende. La speranza è che i 700mila visitatori unici mensili e gli oltre 200mila iscritti del sito apprezzino questo restyling, guidato dalla volontà di restituire con altrettanta efficacia, la chiarezza e il rigore del nostro approccio editoriale”.

Torna all'indice ›